Sfortuna, casualità o incoscienza?

Come si può definire il caso in cui, in soli 12 giorni, sono venuti a mancare 10 persone ?

La notizia è shock!!

Negli ultimi giorni 12 giorni, dodici persone sono venute a mancare sull’Everest.

Volendo approfittando delle condizioni meteo favorevoli, centinaia di sportivi hanno voluto tentare la scalata alla cima anche a costo di farsi due ore di coda a oltre 8mila metri di altitudine. Oltre 120 persone hanno raggiunto la vetta del monte Everest il primo giorno di apertura della finestra meteorologica in questa stagione mentre ieri sono saliti altri 123 scalatori

Questo un bilancio tragico che non avremmo mai voluto conoscere, dovuto molto probabilmente al sovraffollamento di queste ore sulla vetta più alta del mondo.

Gli esperti affermano che, tali malumori potrebbero essere dovuti dall’altitudine.

Infatti la cime della montagna arriva a misurare un’altezza di circa 8.850 metri ed ogni respiro contiene un terzo dell’ossigeno rispetto a quello che si trova sul livello del mare.

Il corpo umano, inoltre, può sopravvivere a tali altitudini solamente per pochi minuti, e si deteriora più rapidamente rispetto al consueto.

Categorie:NOTIZIE

Tagged as: , , , ,

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...