Notti stellate a Palazzo Birago

Due settimane di concerti, spettacoli teatrali e reading che animano, da domenica al 21 luglio, uno dei luoghi più eleganti della città di Torino, il cortile juvarriano di Palazzo Birago, sede della Camera di commercio. È qui che viene ospitata la rassegna “Notti stellate”, giunta alla sua quarta edizione.

Ad inaugurare la kermesse stasera, alle 20, con repliche il 9, 10 e 11 luglio, è l’atteso spettacolo “La Virtù in persona”, uno studio su Luigi Pirandello con la regia di Oliviero Corbetta, direttore artistico della manifestazione. Con gli allievi del secondo anno del Corso accademico di formazione teatrale, si parte da uno dei più celebri testi di Pirandello, “L’uomo, la bestia, la virtù”, per porsi alcune domande di stampo drammaturgico sul celebre autore siciliano, alla quale è stato conferito il Premio Nobel perla letteratura nel 1934.

Tra gli appuntamenti più importanti della rassegna, lunedì lo spettacolo “Via! “, in anteprima assoluta, con Simone Savogin, artista del “poetry slam”, rivelazione e finalista del programma televisivo “Italia’s Got Talent”. Si tratta di un viaggio in cui il protagonista dialoga con un’invisibile interlocutrice che non risponde mai perché st addormenta di botto, non sentendo così tutto quello che l’autista vorrebbe dirle.
Sul palco la tabella di marcia viene dettata da poesie che scandiscono le varie tappe di una relazione che s sembra attagliarsi alla passeggera invisibile con tanto di accompagnamento musicale e radiofonico.

Simone Savogin vive da sempre ad Alserio, ha studiato e lavorato lontano da casa, ma non ha mai voluto lasciare le colline e i laghi di cui ha bisogno per trovare pace. Laureato in Scienze della comunicazione musicale, scrive versi da quando ha memoria. Nel 2005 entra nel grande mondo del poetry slam grazie a Lello Voce che lo porta con sé in giro per l’Italia (Roma, Firenze, Monfalcone). Nel 2015 al festival La punta della lingua di Ancona vince il campionato nazionale di poetry slam organizzato dalla LIPS (Lega Italiana Poetry Slam), che lo porta a partecipare agli europei in Estoina e alla coppa del mondo di Parigi, in cui riesce a raggiungere il 7 posto a parimerito con il Giappone. Nel 2016 si riconferma campione italiano nella splendida cornice del Palazzo ducale di Genova. È direttore del doppiaggio e adattatore, urla nei Pakt Ljubljana e in qualche altro progetto musicale e ha appena pubblicato il suo primo libro di haiku illustrati – Haikoodle – insieme a Martina Dirce Carcano.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...