Lavare spesso i capelli fa male?

Ogni quanto bisogna lavare i capelli?

La risposta a questa domanda dipende dal tipo di capelli.

  • Chi ha i capelli secchi e fragili, può lavarli tranquillamente una o due volte a settimana: i capelli secchi infatti tendono a sporcarsi meno facilmente. Sarebbe comunque meglio non superare la frequenza di due volte a settimana, soprattutto quando i capelli sono fragili.
  • Per chi ha i capelli grassi, il consiglio è quello di procedere a un lavaggio a giorni alterni (lavarli tutti i giorni potrebbe renderli ancora più sporchi): eliminare il grasso del cuoio capelluto comporta infatti una reazione opposta delle ghiandole sebacee, che si troveranno a produrre ancora più sebo. E’ importante scegliere uno shampoo delicato, indicato per i lavaggi frequenti.
  • I capelli ricci si sporcano meno facilmente. Chi ha questo tipo di capelli può quindi lavare i capelli una o 2 volte a settimana.
  • Chi ha i capelli tinti o trattati, il consiglio è di non stressarli ulteriormente con un lavaggio frequente: due volte a settimana sarà sufficiente.

L’antica convinzione che farsi lo shampoo indebolisca il capello e abbassi le sue naturali difese contro le aggressioni esterne è legata ai prodotti che erano in commercio molti anni fa.

Alcuni esperti, infatti, sostengono che come ci si deterge il viso almeno ogni mattina, così ci si può lavare i capelli tutti i giorni. A patto di scegliere e usare i prodotti giusti.

Oggi, la varietà di shampoo in commercio ci permette di scegliere il tipo di detergente più adatto al nostro capello e, soprattutto, al nostro cuoio capelluto.

Si possono, infatti, trovare shampoo adatti a capelli grassi, secchi, lisci o ricci che, in aggiunta, possono essere anche schiarenti, disinfettanti, idratanti, addolcenti, antiforfora o addirittura medicati.

Tutti i tipi di shampoo, però, possono essere anche delicati. E qui arriviamo finalmente a capire perché il tipo di shampoo che si utilizza determina se lavare i capelli tutti i giorni fa male o meno.

La frequenza di detersione, secondo le evidenze, non incide sulla struttura del capello e non ne altera le caratteristiche, purché si usino detergenti delicati

Nel 2007, è stato fatto un sondaggio un po’ particolare. Durante una trasmissione radiofonica in Australia, un radioascoltatore aveva dichiarato di non lavarsi i capelli da oltre 10 anni. Dopo questa sconcertante rivelazione, venne tentata una sfida tra gli ascoltatori, ovvero, i 500 partecipanti dovevano evitare di lavarsi i capelli per almeno 6 settimane. Alla fine di questa prova, risultò che l’86% degli ascoltatori non notava differenze sostanziali rispetto a quando usavano lo shampoo. Un errore molto comune è quello di credere che più si lavano i capelli, più questi siano puliti. Al contrario l’uso frequente dello shampoo li porta a sporcarsi più facilmente. Oltre a renderli più deboli e più soggetti alla caduta. Le donne con i capelli ricci hanno bisogno di ancora meno lavaggi: si consiglia di usare il balsamo per massaggiare il cuoio capelluto, e poi spalmarlo lungo i capelli prima di risciacquarli. Quello del balsamo come sostituto dello shampoo, e non come aggiunta, è un consiglio piuttosto diffuso: ha meno proprietà detergenti, ma può rimuovere i residui sui capelli in maniera meno invasiva.

I capelli quindi, possono essere lavati anche tutti i giorni, ciò che è importante è scegliere di utilizzare prodotti naturali senza parabeni e siliconi, di asciugarli ad una temperatura media e di non utilizzare spesso la lacca o altri cosmetici.”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...